Vinificati rossi

 Dal 1954 produttori di
AGLIANICO DEL VULTURE
Settanta imprese agricole unite dalla passione per il vino.

L'Aglianico del Vulture è un vino DOC del vitigno Aglianico, la cui produzione è consentita nella zona del Vulture, in provincia di Potenza (Basilicata). È annoverato tra i più grandi vini rossi d'Italia. Da alcuni è definito il Barolo del Sud, date varie caratteristiche in comune con il vitigno piemontese.

Denominazione di Origine Controllata

Secondo l'articolo 3 del Decreto del Presidente della Repubblica in data 18 febbraio 1971, che conferisce il marchio DOC al vitigno, i comuni interessati alla produzione dell'Aglianico del Vulture sono Rionero in Vulture, Barile, Rapolla, Ripacandida, Ginestra, Maschito, Forenza, Acerenza, Melfi, Atella, Venosa, Lavello, Palazzo San Gervasio, Banzi, Genzano di Lucania, Montemilone escluse le tre isole amministrative di Sant'Ilario, Riparossa e Macchia del comune di Atella

L'Aglianico del Vulture

L'Aglianico del Vulture è ottenuto dalla vinificazione in purezza delle uve appartenenti al vitigno omonimo, che si trova nei vigneti ubicati ai piedi del Monte Vulture, un vulcano spento da millenni. In questa zona l'Aglianico viene coltivato fino a 800 metri di altitudine, ma trova le condizioni più propizie fra i 200 e i 600 metri. Esistono due diciture per indicare il tempo di invecchiamento: Vecchio, per un minimo tre anni, e Riserva cinque anni. Il suo grado alcolico va dagli 11,5 ai 14 gradi. La resa delle uve in vino non deve essere superiore al 70%.

Non può essere messo in commercio prima di un anno dalla vendemmia ed è preferibile consumarlo a partire dal terzo anno di età, giacché regge bene diversi anni di invecchiamento.

Le sue caratteristiche sono un colore rosso rubino intenso, con l'invecchiamento assume riflessi aranciati;
un odore armonico e cresce in intensità e gradevolezza con l'età e un sapore asciutto, minerale, sapido, caldo, armonico, giustamente tannico, con l'invecchiamento diventa sempre più vellutato.
CONTATTATECI CON FIDUCIA
Share by: